Caro Freud ti scrivo..

freud

Sarà che io i sogni non me li ricordo mai, ma quando me li ricordo sono così deliranti che devo scriverli per forza, sia mai che qualcuno sia un esperto di questo tipo di cose.

Allora, il tutto ha inizio con me che allatto non uno ma ben due bambini CONTEMPORANEAMENTE… scena che evidentemente deve aver disturbato anche la mia fase rem perchè dopo due secondi mi ritrovo ad un funerale, credo a Napoli ma non ne sono sicura, diciamo che ricordava i servizi di Anno Zero di ieri sera, quindi l’ho associato a quello. Il funerale non so di chi fosse ma mi è stata lasciata in eredità una macchina: una splendida Panda rossa.

Finito il funerale con due persone che però non ricordo chi fossero corriamo a casa del defunto, per prendere la macchina ed andare alla partita Italia – Nuova Zelanda di rugby… a San Siro (?).

Ma prima di arrivare ci imbattiamo in un blocco stradale, decine di persone in attesa e dopo un pò, accompagnato da una scorta di polizia e carabinieri ecco spuntare…. IL BUS DEL MESSINA CALCIO.

Arriviamo a destinazione: quartiere devastato che sembra Berlino dopo la seconda guerra mondiale, muri bucherellati e gente che spara dalle finestre e tutti sembrano molto divertiti dalla cosa;  mentre cammino verso la macchina noto che in un appartamento c’è un’automobile, dalla quale è stato tolto il tetto e un tizio ci sta seduto dentro per guardare la tv. La cosa colpisce la mia attenzione (ma che idea meravigliosa è la poltrona automobile? Cioè la devo brevettare!) ma devo correre, siamo in ritardo!

Quando arrivo al parcheggio però, nella mia panda rossa c’è già qualcuno.. una sorta di spacciatore di trenta chili con un cappello dolce e gabbana che si rifiuta di scendere, anzi tenta di investirci più volte fino a schiantarsi contro un muro. Ovviamente noi (che noi sarebbe io e boh) ne usciamo illesi, ma rischiamo il linciaggio da parte degli abitanti del quartiere che ci lanciano (sempre a me e a boh) qualsiasi cosa, e a quel punto, il pezzo forte.

Inspiegabilmente, mi trovo in camera mia, e sul mio letto ci sono una tizia di colore, e 50 Cent. Li guardo, mi giro verso la porta, mi rigiro e la ragazza non c’è più ma in compenso c’è il fucile di 50 cent. Lo vedo e corro ad avvisare mia madre che tarderò per la cena, dopodichè mi ci lancio contro ma proprio non è una cosa fattibile.. almeno in quel momento.

Perchè invece nella scena successiva mi trovo a performare un faticosissimo blow job (si noti l’eleganza), lottando con una mano per tenere chiusa la porta perchè mia madre tenta di entrare più volte. Fortunatamente, visto che altrimenti mi sarei svegliata con in conati e stamattina mancavano solo quelli, mi sono svegliata prima della conclusione.. so che sarete delussissimi ma devo essere fedele al sogno quindi non posso produrre appositamente un racconto de Le Ore, cercate di capire.

Ora.. ho identificato la causa del quartiere con sparatorie e spacciatori nella visione di Annozero di qualche ora prima, i due bambini perchè mi sono addormentata pensando a B., la bimba di E. che mi manca tantissimo… ma 50 Cent?! Saranno stati tutti quei manzi neozelandesi dell’altro giorno? Overdose da manzi?

Si accettano ipotesi.

Annunci

~ di muchadoaboutnoth1ng su novembre 14, 2009.

8 Risposte to “Caro Freud ti scrivo..”

  1. Minchia,ahahahhahahhahahahahahahh!
    %0 Cent, non potevi scegliere Jamie Foxx???:-))
    Però forse devo associare 50Cent alla ricerac del lavoro, necessario per i prossimi pellegrinaggi Streepiani!che dici?:-)))))

  2. La cosa che mi preoccupa è che la tua psiche ha scelto 50 cent e ha scartato la donna di colore 😀

  3. Eh, è una cosa che preoccupa anche me!

  4. Beps, probabile! E’ l’unico motivo che mi spinge a lavorare guarda : ))

  5. La donna di colore era chiaramente Rihanna!

  6. Dici? Probabile.. in effetti ci poteva assomigliare! Di sicuro non era la Bionsen, ecco!

  7. Questo è il BEST PAIASS DREAM del 2009! Fine dell’anno, tempo di bilanci, ma ormai a meno di fasi REM improbabili… lo scettro è tuo ahahah! Soprattutto per la scena della porta chiusa mentre tua mamma cerca di entrare ahahaha!

  8. […] Come già detto in precedenza, sogno raramente, quindi è d’uopo quando si verificano episodi epici come questo segnalare l’evento a futura memoria, soprattutto se come in questo caso bisogna in qualche modo compensare il pompino a 50 Cent del sogno precedente (per chi ne sentisse la necessità e se lo fosse perso:  https://muchadoaboutnoth1ng.wordpress.com/2009/11/14/caro-freud-ti-scrivo/ ). […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: