Ciao Vik!

Mi piace chiamarti amico. Hermano. Fratello. Compagno.

La verità è che invece non ti ho mai conosciuto tanto quanto avrei voluto, e questa è una cosa che mi porterò dentro per sempre.

Ricorderò la sensazione assurda che provavo leggendo le tue mail.. ovvero che fossi tu a confortare noi, tranquilli nelle nostre case con i nostri lavori di scrivania e gli ideali nell’ipod. Noi che guardiamo il telegiornale, ci incazziamo una mezz’oretta e poi scarichiamo Grey’s Anatomy.
Oggi provo vergogna, per quella tranquillità.
Tu hai scelto di FARE, di essere lì di persona per dare sostegno a chi non può difendersi da solo, per difendere contadini, pescatori, bambini senza più una casa e una famiglia.

Con te oggi si è spenta una luce, una voce che ci arrivava fortissima ogni giorno e dava, a noi, speranza.
Speranza che l’umanità può esserci anche in ragazzi come noi che scelgono di privarsi di ricchezza e comodità per seguire qualcosa di più grande.
Speranza che un giorno forse avremmo vinto noi, grazie a te, gli uomini buoni, quelli che davanti all’ingiustizia devono far sentire la propria voce.
Il nostro ruolo da questa parte del mare era far sentire la tua voce sopra il chiasso del nulla, dello show ad ogni costo e della politica della vergogna ma anche e soprattutto di far sentire la tua voce nel silenzio delle coscienze. Andava male, spesso. Perchè non tutti sono disposti ad ascoltare e devo ammettere, è stato frustrante.

E’ questo il lato negativo della nostra scelta, del dire invece che del fare. Un lato negativo che oggi si è fatto insopportabile.

I tuoi post erano un raggio di sole anche quando descrivevi gli scenari più terrificanti, perchè la tua capacità di rendere le tue emozioni in parole era immensa e rara. Eri un poeta Vittorio, un poeta della guerriglia, un poeta senza paura, che sentiva i proiettili sfrecciare vicino e invece di scappare urlava a gran voce l’unica cosa che importava davvero: PALESTINA LIBERA.

Ad ogni costo. Era un costo troppo grande? Cambierà qualcosa? Sono domande inutili oggi, nel giorno in cui piangiamo la tua morte, ma benchè la rabbia sia grande almeno quanto il dolore è necessario che il più importante dei tuoi insegnamenti non venga dimenticato: RESTIAMO UMANI.

Noi continueremo a provarci, Vik, nel tuo nome. Magari qualcuno passerà dalla parte del fare e porterà a termine quello che tu hai cominciato. Perchè come diceva qualcuno, qualcuno di familiare e che un pò ti somigliava..

Se io muoio non piangere per me, fai quello che facevo io e continuerò vivendo in te.

Annunci

~ di muchadoaboutnoth1ng su aprile 16, 2011.

6 Risposte to “Ciao Vik!”

  1. Ho conosciuto Vittorio tramite e grazie a te Chiara, e tramite te mi sembra giusto salutarlo, ringraziarlo e pensarlo. Per il resto hai già detto tutto tu, in modo egregio.

    Oggi, oltre l’immensa tristezza, c’era la palpabile superficialità della realtà. Di quella in cui ti sembra solo di vedere attraverso una pellicola la vita vera, mentre dovrebbe essere l’opposto. Mentre lui viveva il contrario, quello più giusto.

  2. Ritrovo il mio pensiero e il mio disagio in questo tuo post.
    La notizia di oggi mi ha lasciato tristissimo ma per niente sorpreso.
    Ho una delusione addosso comunque che non ha pari.

  3. Davvero una notizia molto triste. Dovremmo imparare tutti da persone come lui. In questi momenti mi sento fortunato per quello che ho ma mi arrabbio con me stesso per non fare abbastanza.

    Mi è piaciuto leggere di lui tramite le tue parole.

  4. RESTIAMO UMANI…
    Chiara questo è uno degli articoli più belli che ho letto su Vittorio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: