If it is a choice between Vomit and Apes… I choose Apes

 

Quello che sto per scrivere probabilmente farà inorridire molte persone, ma non mi tirerò indietro e sparerò subito la cartuccia che mi seppellirà: è possibile che mi abbia emozionato più Cesare lo scimpanzé del vomito di Kate Winslet. Detta così può risultare negativa per Kate Winslet, senza dubbio, ma non è questo l’intento del post.

Aspettavo Carnage da parecchio. Il cast stellare prometteva benissimo, e con il trailer si è avuta conferma che sarebbe stato quello che ci si aspettava: una prova di talento incredibile di 4 attori straordinari.
E così è stato, voglio dire loro sono tutti bravissimi, i dialoghi sono strepitosi e alcune battute sono già cult.. Ma.
Un MA grande quanto una casa per quanto mi riguarda, ovvero: io, però, non mi sono emozionata per niente.
Non metto in dubbio che possa essere anche stata colpa del doppiaggio che detesto e di cui ho già parlato, ma per quanto possa essermi arrivata la grandezza dei 4 protagonisti e la loro fisicità, mai come in questo film fondamentale, alla fine del film ero semplicemente stremata. Affaticata. Forse era questo l’intento, mostrare la banalità esasperata della natura umana in condizioni di benessere, il disinteresse più totale nel compiere atti con la consapevolezza di provocare fastidio nel prossimo, l’ipocrisia e la menzogna usati per uscire da situazioni scomode. Se l’intento era questo, il film è senza dubbio riuscito e la parte di me che brama una recitazione di così alto livello è soddisfatta, ma non lo è senz’altro quella che va al cinema per interpretare ed emozionarsi.
E’ tutto confezionato benissimo, non ci sono sbavature e questo mi ha fatto pensare più volte che si trattasse più di un esercizio di stile per regista e attori che molto altro. La sensazione a fine pellicola non ha fatto che confermarmelo: nonostante le urla, nonostante le parole forti (qualcuna) Carnage l’ho trovato un film inutile, senz’anima. Non c’è confronto, non vuole dire nulla, e le cose che vuole dire sono banali, ovvie, la ripetizione costante “usciamo dall’appartamento / non usciamo dall’appartamento”, che funziona per un pò e ti rende più chiaro il fastidio reciproco e l’ipocrisia delle due coppie, alla lunga diventa forzata e poco credibile.
La cosa più sopra le righe è la vomitata di Kate Winslet, e non è che sia un buon segno, a meno che si parli dell’Esorcista.

Con spirito decisamente più leggero invece sono andata a vedere l’Alba del Pianeta delle Scimmie. E wow. Che non è un commento tecnico, ma wow è quello che ho pensato a fine visione. Ha certamente i suoi difetti, i suoi limiti e le sue incoerenze ma per questo e per il fatto che non abbia pretese l’ho trovato un film perfetto. E le Scimmie. Io mi ci sono affezionata, realistiche, comunicative in maniera impressionate.

Sfido chiunque a non essere dalla loro parte alla fine, e a non sperare che in effetti prendano loro il controllo del pianeta perchè con molta probabilità farebbero meno danni. Non ho trovato ci fossero momenti “di stanca” o troppo melensi benchè l’arrivo della storia d’amore mi avesse preparato al peggio, e i sottotesti non si contano: l’egoismo dell’uomo che considera il proprio bisogno e la propria opinione come l’unica possibile. Il bene nostro è il bene di tutti. Le nostre usanze sono le uniche accettabili.

Franco è bravissimo, la Pinto un pò meno ma non importa, perchè è Cesare la cosa più importante del film. E’ a lui che ci affezioniamo prima, quando è un’indifesa scimmietta salvata dall’abbattimento, e per cui tifiamo poi, quando scappa insieme alle altre scimmie recluse e ci fa il culo che ci meritiamo… e badate bene non è pessimismo, disfattismo: è speranza.
Ben vengano tanti Cesare quindi, e meno inutile e fastidiosa middle class.

Annunci

~ di muchadoaboutnoth1ng su ottobre 6, 2011.

7 Risposte to “If it is a choice between Vomit and Apes… I choose Apes”

  1. Condivido. Anch’io ho trovato Carnage perfetto, ma freddo. E sono uscito scosso dalla visione delle Scimmie. Avrei mandato due o tre scimmie a far visita al simpatico quartetto di Carnage..

  2. E chi l’avrebbe mai detto!? :)) Anche a me le “Scimmie” hanno sorpreso non poco e non mi sono risparmiato l’occhietto lucido su “Caesar is home”. La sequenza sul ponte comunque è grandiosaa!! “Carnage” non l’ho ancora visto, ma ora devo andare a fondo alla questione vomito ahah

  3. buuu ! Abbasso le scimmie e viva gli adattamenti broadwayiani !

    • :-))
      Resto dell’idea che il teatro dovrebbe restare a teatro. Un pò come non sopporto gli adattamenti di libri che sono capolavori e inevitabilmente diventano un’altra cosa solitamente peggiore una volta sullo schermo.
      Quindi viva le sceneggiature originali, a questo punto! 🙂

  4. Ma non avevo commentato!!!
    Le scimmie sono state davvero una sorpresa, probabilemnte la vera prima sorpresa di questa nuova stagione cinematografica: aspettative sottoterra sono uscito esaltato da questa favola moderna coem non succedva da tanto!
    Carnage a me è piaciuto ma datemi un film cn 4 mostri di bravura e una sola location e mi avete comprato. Ne riconosco alcuni limiti, soprattutto nella parte iniziale ma loro 4 me li fanno dimenticare poi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: